STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
la mia exmia moglie e lo staff del ristoranteFesta per i 21 anni del ragazzo( 1° parte)La prima volta - La conoscenza (ovvero come ho scoperto di durare per 7 ore)Vacanze duemilaotto!!!!!La ragazza del mio amico.Due Amiche inseparabili - Un sogno divenuto realtàQuella volta dovetti subirmi il clistere
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

F. ed il PC guasto
Scritta da: lamatan (2)

Eccoci qua, dopo la storia con la vigilessa, mi sono ritrovato nuovamente solo nella mia vita.
Cosa dire, avevo la casa al mare e ci andavo spesso. Ma una volta in particolare, la cosa mi gratificò non poco.
Partiamo dal presupposto che la mia dirimpettaia è un pochino più grande di me, circa 2 anni, alta 1,70, una 4° abbondante di seno, mora, una bocca carnosa e dei che capelli a caschetto che la rendono estremamente attraente.
Orbene, non vi nascondo che F., cosi si chiama, ha sempre attizzato le mie fantasie erotiche, ma sempre, e ripeto sempre, terminate con un due di picche. Insomma, quel week end decido di andare al mare da solo per staccare la spina, e mi ritrovo a girovagare senza meta nel cortile condominiale, per cercare di pulire un pochino la parte di mia pertinenza.
Apro una piccola parentesi, ho la fissa dei computer e mi diletto a sistemare quelli degli amici in caso di problemi.
Nel mentre mi stavo dedicando allo spazzare il cortile, si affaccia lei, la F. che vi ho descritto, che quasi implorante, mi comunica che il suo pc si è disintegrato, visto che lo schermo è diventato nero e le lettere cadono dall'alto modello matrix.
Ovviamente, sapendo della mia passione, mi chiede se più tardi posso provvedere a ripararlo, visto che lo usa per il telelavoro da casa.
Presupponendo che fosse un virus dei più infidi l'avverto che sarei passato a casa a recuperare del materiale informatico e sarei stato subito da lei.
eccomi davanti alla porta di casa con il mio portatile, la borsa e tutto il necessario.
Mi apre lei, ovviamente sola a casa, fasciata da una tuta grigio/rosa, e intuisco dai capezzoli turgidi probabilmente per il freddo che non indossa reggiseno.
Sotto invece nei momenti in cui si inchina per prendere qualcosa percepisco la presenza di un tanga che a stento contiene una fica veramente esplosiva.
Ovviamente non potendo saltarle addosso per ovvie ragioni mi fiondo sul suo pc e provvedo a rimuovere anzichè un virus, un semplicissimo salvaschermo modello anni 80 ( sulla scia del film matrix come avevo già detto). Tutto fatto, in 5 minuti il problema è risolto.
Ovviamente lei mi invita a fermarmi a pranzo, con lei visto che ha notato che eravamo tutti e due soli, e io di gran carriera accetto felicissimo. La seconda richeista che mi fa è quella di dargli una sistemata alle circa 500 cartelle che ha creato sul pc senza una logica, alchè la mia risposta pronta è stata che dovevo aprire le cartelle per vederne il contenuto e magari catalogarle secondo una precisa logica.
Lei, senza colpo ferire mi rispose: Fai, tanto non ho niente di personale nel pc......".
Per cui mi dedico al lavoro assegnato che mi porta via buone due ore intervallate da un pranzetto davvero squisito.
Ho quasi finito di sistemare quando vado ad aprire l'ultima cartella rimasta inesplorata dal titolo casa e lavoro.
All'interno, suddivise in altre 5 sottocartelle vi erano circa 400 foto e una trentina di filmati della cara F. in veste adamitica e in posizioni che dire ginecologiche era usare un'eufemismo.
Ovviamente il mio gingillo ebbe subito un sussulto (più che altro si era messo sull'attenti)e mi vidi costretto a chiamare F. per dirle che quella cartella l'avrebbe dovuta sistemare lei (ovviamente aveva dato una rapida scorsa a tutte le foto).
Lei apparì dalla cucina in tutta la sua splendida nudità, completamente nuda, con quel seno che sfidava la gravità quel sedere generosamente riflesso allo specchio e quello sguardo che presagiva una delle più belle scopate della mia vita.......
La sua domanda fù : Preferisci guardare le foto o testare il materiale dal vero????
Che fare ? In un momento ero in piedi, nudo come se avessi fatto superman nella cabina telefonica ma spogliandomi, mi avvicinai e quasi tremando cominciai ad accarezzare quello splendido seno ed i capezzoli che svettavano turgidi come le manopole della radio. Lei intanto, con la mano accarezzava il mio torace spingendo la mano pericolosamente verso il basso ed io di tutta risposta lasciai una mano sul seno a giocare, stringere, disegnare cerchi intorno al capezzolo e con l'altra passai il dito nel solco delle natiche che da sempre avevo sognato di toccare....
Poi, improvvisamnete lei scese in ginocchio ad adorare la mia asta (non lunghissima ma svolge egregiamente il suo lavoro), e subito dopo sentì le sue labbra serrarsi intorno alla cappella e poi queste lebbra scendere e risalire ritmicamente. Di li a poco sarei venuto inondandogli la bocca e la gola con un caldo fiotto di liquido seminale, che sparì rapidamente nella sua splendida bocca.
Ci spostammo in camera da letto e li potei godere di cotale bellezza. Con la booca partii baciandole i capezzoli, poi l'ombelico, le grandi labbra e le piccole labbra, giocando con il clitoride marmoreo, e violando la sua tana con la lingua, quasi a volerla penetrare solo con la lingua.
In tutto questo lei era un lago e si contorceva come una biscia.
La feci voltare e mettere alla pecorina, per cui potevo ammirare e continuare a leccare la sua splendida fica e poi, mi si pri un'autostrada presso il suo secondo foro che leccai avidamente, infilando a turno prima la lingua, poi un dito, poi di nuovo la lingua e poi di nuovo due dita, finchè quando la sentii rilassata ed allargata per bene fu un tutt'uno inserire cappella e asta del mio pisello che nel frattempo era diventato di nuovo duro come il marmo. Lei mi accolse con un gridolino di piacere e continuò a ondeggiare a destra e sinistra per accogliermi meglio. Dopo circa 10 minuti che avevo trovato ospitalità nel suo secondo buco venni copiosamente e sentii lei dire, mi hai riempito di sperma fino allo stomaco. Cosa dire avevo realizzato il mio sogno ......
Ma non era finita, dopo poco cominciammo un mirabile 69 che riportò la mia sta agli antichi splendori e F. ad avere un copioso orgasmo dopo di che mi sali sopra alla smorza candela cosi potei assaporare e giocare con il suo seno, infilare un dito nel secondo foro oramai dilatato e godere all'unisono con lei dopo averla di nuovo riempita di sperma, questa volta sul davanti.
La chicca di questa storia è che lei aveva filmato, a mia insaputa, tutto il nostro rapporto con una telecamera abilmente celata nella camera da letto, e dopo aver finito, mi regalò la cassetta in memoria di questo fantastico giorno.
Spesso con mia moglie, nel frattempo mi sono sposato, guardiamo questo filmato insieme, lei si eccita a vedermi tra le braccia di un'altra e fantastichiamo una cosa a 3.

Ma questa è un'altra storia che vi racconterò successivamente .....

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 25): 6.52 Commenti (1)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10