STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
aspettaLa maestra di mia figliogaleotta fu la chatluca e le sue fantasieSottomesso e cornutola zia acquisitaCuckold e......contentoLa mia segretaria
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

La cugina della mia morosa
Tutto è cominciato in quei 10 giorni che io, la mia ragazza Francesca, sua cugina Cristina e la sua amica del cuore Ilaria insieme a un'altra coppietta di nostri amici passamo in villetta. Questa non riguarda me e la mia ragazza bensì quello che successe una notte in quella villetta. Mi ero alzato attorno alle 3 di notte per il gran caldo che faceva e scesi al piano di sotto in giardino a fumarmi una sigaretta lasciando Francesca a dormire beata.
Dopo pochi tiri di sigaretta sento dei passi alle mie spalle mi giro e vedo Cristina la simpatica e bella cugina di Fra, biondina occhi tra il verde e il castano, culetto sodo, due belle gambe e e 2^a di seno (piccolo ma buono!), si accende una sigaretta e mi fa: "Cazzo che caldo!" e io le rispondo che si è vero in effetti fa caldo ma in realtà la sta osservando nei suoi pantoloncini blu e nella camicetta abbottonata eccetto che per i primi 3 bottoni, la luce della luna ci illumina il poco che basta per intravederci e così tra un tiro e l'altro mi fa: "Hai davvero un bel fisico, lo sai?"
e io: "Grazie anche tu ti tiene parecchio in forma!", lei mi chiede se faccio palestra e le dico che tra un'esame e l'altro non ho nemmeno il tempo per farmi una passeggiata figurarsi se posso permettermi la palestra e lei: "Già la vita del futuro medico è sempre bella impegnata, scommetto che hai anche poco tempo per Fra!"
"No per lei ho sempre tempo", le faccio io.
"Sai sono sempre stata invidiosa di Fra, lei può averti quando vuole mentre io devo accontentarmi di fare tutto da sola o di immaginarti quando mi faccio scopare da qualcuno" mi dice Cry. Io mi metto a ridere e le chiedo se dice sul serio. "Serissima" risponde le mentre mi viene incontro e fa saltare i bottoncini della camicetta, "secondo me sei anche molto dotato!". Le dico che forse è il caso di fermarci così ma in fondo ho voglia di fare qualcosa con lei visto che quando la connobbi non ero ancora assieme a Fra e fantasticavo su notti di passione con lei. "Lasciati andare farò tutto io" mi fa lei mentre mi infila la mano dentro i pantaloncini e poggia le sue labbra alle mie, "ti desidero da quanto ti conosco" mi sussurra prendendo fiato tra una slinguazzata e l'altra. Le metto una mano sotto la camicetta e le strizzo i piccoli seni sodi, mi mette la mano tra i capelli e mi spinge il viso nella camicetta aperta, comincio a succhiarle i capezzoli, nel frattempo le mie mani sono dentro i suoi pantaloncini e le palpano il culo. "Stai facendomi bagnare" mi dice sorridendo, mi afferra una mano e me la indirizzo verso la sua passerina, "senti come sono bagnata" sussurra. Mi inginocchio e le abbasso i pantoloncini, le sposto le mutandine di lato e comincio a darle qualche leccata: "Fammi bagnare di più" dice lei, la giro e comincio a leccarle le natiche e poi il suo buchino del culo, mi prende per i capelli, si avvicina al mio viso e mi dice di fare silenzio. Adesso e lei a inginocchiarsi, mi tira fuori l'uccello e sussurra: "Ti credevo più dotato". In effetti non sono particolarmente dotato ma quello che ho so usarlo più che bene e poi sono del parere che ci siano tanti modi per far impazzire una ragazza. Lei comincia a baciarmi la cappella e a masturbarmi, le passo le mani tra i capelli e lei comincia a darci dentro con un pompa bellissima, la succhiata va avanti per due minuti al massimo. Si stacca dal mio uccello, mi guarda e mi fa: "Mi sentirei terribilmente in colpa se tu mi venissi in bocca". "Mettiti in piedi" le rispondo io. Cry si mette in piedi e io la appoggio con il seno contro un muro, le strofino il cazzo durissimo in mezzo alle natiche mentre la bacio sulle labbra e sul collo e con le mani faccio presa sui suoi seni, sento che sto per venire e decido di far avere un brivido di piacere anche lei, comincio a strofinare le mie dita sul suo grilletto e lei mi mette le mani sulle natiche per farle sentire il cazzo più premuto su di lei. Dopo un vengo inondandole il solco delle natiche la camicetta e la schiena, anche lei è venuta. Si stacca da me e mi dice: "Abbiamo fatto una cazzata terribile vero?"
"Penso di si" le rispondo io "forse è meglio che questa sia la prima e ultima volta".
"Ok, però sei stato fantastico mi ha regalato davvero un bel momento, ho un cuginetta davvero fortunata...beata lei!".
Ci diamo un sistematina prima di tornare ai rispettivi letti. Lei mi saluta con un bacio sulle labbra prima di rientrare in camera e mi dice: "Mi sa che i prossimi qui in villetta saranno un casino...ora sono molto eccitata."

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 67): 5.99 Commenti (0)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10