STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
io te e mia figlia ClaudiaBagno a treIl treno dei desideri.La mia vita tra Venere e Marte - Capitoli 55-59Telefonata eroticaI muratori rumenileone50ricatto in famiglia 2
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

MARIKA, UNA TROIA IN FAMIGLIA
Scritta da: asterix3110 (2)

Marika entrò in salotto sculettando come una battona. Suo marito e suo cognato, il marito di sua sorella, stanno bevendo un drink e facendo quattro chiacchiere.
“Scusate se vi interrompo ma volevo mostrarvi il mio nuovo costumino da troia che si intona perfettamente con i miei tacchi a spillo” così dicendo continuò a sculettare per la stanza fissando i due uomini ammutoliti e muovendo la lingua come una porca.
Il marito di Marika era abituato alle porcate della moglie quindi si riebbe rapidamente dallo stupore e colse la palla al balzo dicendo “Amore perche non ci fai venire il cazzo duro indossando una delle pellicce da maiala che ti ho regalato, con quei tacchi a spillo saresti una puttana perfetta…”. La porcona senza farselo ripetere due volte, ballando come una spogliarellista navigata, indossò una pelliccia corta che lasciava intravvedere il culo voluttuoso: ”Che ne dite del mio trucco da mignotta? La troietta non merita un bel regalino per continuare lo spettacolo?”. I due, che ormai ragionavano col cazzo, presero 500 euro a testa e li poggiarono su un tavolino davanti a loro, Marika si mise a quattro zampe e muovendo le natiche con un movimento ampio e sensuale girò intorno al tavolino, prese i soldi, lo arrotolò e diede una leccatina al tubetto di banconote come se fosse un cazzo e poi scostando le mutandine da sotto la pelliccia se le mise arrotolate nel buco del culo saettando la lingua fuori dalla bocca: “Voi non immaginate neppure lontanamente come mi svacco quando vengo pagata per chiavare”. Restando con le banconote infilate nello sfintere, la troia si avvicinò carponi ai due uomini e iniziò a tastare i cazzi duri sopra la cerniera. Il rigonfiamento era enorme e quelle nerchie stavano per esplodere. Marika iniziò a dedicarsi al marito accarezzandogli il cazzo da sopra i pantaloni aiutata da qualche sapiente colpetto di lingua e qualche morso proprio all’altezza della cappella ormai gonfia, con le dita agili penetrava le unghie lunghe da porca nella stoffa graffiando l’asta dura e le palle, l’odore del maschio eccitato le faceva inondare la fica che ormai sbrodolava senza controllo. Afferrò l’apertura della zip e con lentezza esasperante iniziò ad abbassarla, il marito emise un mugolio di piacere e lei guardandolo con la faccia da porca gli disse “Adesso ti tiro fuori piano piano il cazzo e te lo bacio”. L’altro uomo intanto era ipnotizzato da quella scena e non resistette alla tentazione di prendersi in mano l’uccello durissimo e bagnato per farsi una bella sega mentre si gustava lo spettacolino: “Che puttana che sei cognatina, peccato che tua sorella non sia troia come te…”. “Una troia in famiglia basta e avanza” disse Marika tornando subito a occuparsi del cazzo del marito che premeva ancora sotto le mutande. Prima abbassò l’elastico con i denti per scoprirne la punta su cui iniziò a dare veloci colpetti di lingua, dopo diversi interminabili secondi, senza usare le mani, prese la cappella tutta in bocca e, tirando verso di sé, liberò completamente l’uccello in tutta la sua portentosa erezione. “Siii…cosìììì…sei una maestra del pompino…brava, tienilo in bocca senza scappellarlo, continua coi tuoi giochetti di lingua”.
Rimanendo in ginocchio alla pecorina col cazzo del marito in bocca Marika guardava con occhi pieni di desiderio il cognato come se quello fosse uno spettacolino porno in esclusiva per lui., Infoiato da quella porcona disinibita in pelliccia e tacchi a spillo, smise di masturbarsi e dichiarò: “Adesso ti chiavo a pecora troia!” e così dicendo si mise dietro di lei strappò le banconote dal buco del culo e le spinse il cazzo duro tutto su per la fica con un colpo secco. Marika strabuzzò gli occhi e trattenne il fiato, dovette farsi forza per non godere seduta stante, ma non era ancora giunto il momento. Per distrarsi disse ansimando al marito “Quel porco di nostro cognato mi sta chiavando alla pecorina mentre indosso ancora la pelliccia…e anche i tacchi a spillo…” intanto gli liberò la cappella ormai enorme e iniziò a leccarla e a ciucciarla.
Con un cazzo nella fica e un altro in bocca Marika aveva totalmente perso il controllo, ansimava e si dibatteva in preda a ondate di piacere sempre più intense. Stava succhiando il cazzo al marito che si dimenava in preda al piacere ancora svaccato sul divano mentre il cognato disse improvvisamente “Sorpesa!” e ficcò un dito nel culo alla troia proprio mentre le spingeva la cappella su per la vagina, fino alle tonsille. Era davvero troppo! Marika non poté resistere oltre, spalancò la bocca perdendo il controllo della lingua che guizzava nell’aria come un’anguilla, strabuzzò nuovamente gli occhi, fino a far sparire le pupille sotto le palpebre, emise un suono prolungato, gutturale, liberatorio. Il marito di fronte a quello spettacolo iniziò a schizzare dal cazzo litri di sborra calda che colpirono Marika in piena faccia e sui capelli. Il cognato, nel medesimo istante, le riempì la fica con un potente getto di sborra calda. Quella sbrodata simultanea dei due stalloni la fece definitivamente impazzire, un fiume in piena partì dalla pancia, risalendo su per la schiena fino alla testa per poi precipitare giù fino alla fica ed eplodere in uno schizzo enorme: “Gooooodoooooooooo…sbrooooodooooooooooooooo sono una grandissima troiaaaaaaaaaaaa…siiiiiiiiiii…sono una puttaaaanaaaaaaa…sborroooooooooooo vestiiiitaaaaaaaaa…”. Anche i due uomini urlavano in preda al piacere mentre la sborra colava dalle labbra e dalla fica di Marika che non di era mai sentita così puttana…aveva deciso: la prossima volta avrebbe invitato anche sua sorella!

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 51): 7.33 Commenti (853)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10