STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
metamorfosi di mia mogliecon la collega 11 anni più vecchiaagli ordini, mia schiava!VIVA GLI SPOSI !!!!!ricatto in famiglia 2SCOPATA DI 2 AMANTILe dimensioni contanocn mia cugina
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

la mamma del mio caro amico
era una calda giornata estiva e come sempre verso le 2:30 dell' pomeriggio andai a casa del mio amico a chiamarlo per poi uscire...arrivato al portone di casa sua entrai e andai al secondo piano dove lui abitava, suonai e fù sua madre ad aprire una donna di 35 anni, molto carina o meglio arrapante,alta più o meno 1.75, un culetto da favola e una terza di seno e dei capelli castano scuro.
io le chiesi subito se ci fosse suo figlio, a quell'tempo avevo 16 anni andavo in palestra e quindi avevo un bell'fisico,alto 1.80 e capelli castano chiaro,lei mi rispose che suo figlio era andato a fare una commissione per lei (probabilmente la spesa) così feci per andarmene e appena salutai mi disse con una voce molto delicata e accogliente che potevo aspettarlo in cucina e che in tanto mi avrebbe offerto qualche cosa da bere cosi dopo poco accettai, lei aveva indossso solo una camicia bianca un pò larga,probabilmente del marito, che arrivava appena sotto il suo culetto...non si fece problemi perchè ci conoscevamo ora mai da davvero tanto.
io mi sedei e lei si chinò a prendere probabilmente una bottiglia di coca cola e a quell'punto notai il perizoma viola che si sposto mentre si chinava ed andò in mezzo alle due labbra, così si rialzo con la bottiglia in mano e con la mano sinistra si riaggiustò il perizoma in modo da non attirare molta attenzione, così prese il bicchiere e mi versò la coca cola poi mi disse come rassicurandomi che suo figlio sarebbe arrivato a momenti e andò in camera sua...finito di bere il 3°sorso sentii che mi chiamo sua madre allora mi alzai e senza malizia entrai in camera sua che era socchiusa e vidi lei con solo il perizzoma indosso e il reggiseno appoggiato sulle sue tette e mi disse girata verso lo specchio senza farsi troppi problemi se potevo allacciargli il reggiseno cosi mi avvicinai e capii che forse tramava qualche cosa a quell'punto feci cenno di riattaccare il reggiseno ma improvvisamente con un movimento veloce glie lo tolsi completamente e lei si girò coprendosi e mi guardò così la presì per le due chiappe e la alzai mettendola sull'como a gambe larghe li vidi lei che sorrise e mi disse che lo sapeva già che sarebbe andata così con aria compiaciuta e scese dall'comò spingendomi sull'letto li si scoprì e potei vedere i suoi meravigliosi capezzoli duri mi salì sopra e mi mise le tette in faccia così io incominciai a leccargli i capezzoli sentii dei gemiti di piacere e poi lei senza perdere tempo scse dall'letto e mi sbottono i pantaloni tirandomi fuori il cazzo già duro e con occhi quasi increduli mi guardò,non ero un super doato ma misurava già 17.5 cm;quindi incominciò a scappellarmelo e mi disse che lo avevo più grosso di suo marito quelle parole dette in quell'modo mi eccitarono tantissimo cosi se lo infilò in bocca e con un movimento sussultorio incomincio a farmi un pompino da favola continuando a guardarmi negli occhi poi scese giù e incominciò a succhiarmi il testicolo destro a un certo punto senti un forte dolore all'testicolo ma la pregai lo stesso di continuare...continuò cosi per 3-4 minuti fino a che presi coraggio e mi rialzai repentinamente prendendola nuovamente per le chiappe e mettendola nuovamente sull'comò cosi le aprii le gambe e spostai il perizzoma senza toglierlielo e infilai la mia cappela con difficoltà dentro la sua fica a quell'punto sentii urlare forte e mi prese per i capelli ma non in modo feroce bensì delicato e intanto che la slinguao glie lo mettevo dentro a ogni mio colpo la sentivo sossultare poi smisi di slinguarla e sentii che a ogni mio colpo di reni urlava di piacere e mi sussurravaparole all'orecchio che ora non ricordo ma che mi fecerò arrapare ancor'di più così continuai più deciso poi la presi nuovamente per le chiappe e senza toglierglielo la misi sdraiata sull'letto e la presi per le tette li arrivò il suo primo orgasmo con un suo urlo di piacere poi glie lo tolsi dalla fica e feci per metterglielo in culo ma lei mi fermò dicendomi che non voleva perchè ce l'avevo troppo largo e aveva paura ma le chiusi la bocca con una mano e glie lo infilai dentro lì mi sentii mordere un dito così le liberai la bocca e non fece altro che tirarmi a se e a slinguarmi e io così continuai sempre più forte finchè non sentimmo il campanello io subito mi feci indietro ma lei lo volle ancora così glie lo misi fra le tette e godei tantissimo perchè lo strusciavo fra le sue calde tette e in tanto mi spompinava poi le venni con 3 o 4 schizzi tra le tette e in fine in bocca me lo leccò tutto e poi io andai in bagno lei si aggiustò subito e mise la camicia, poi andò ad aprire dicendo che lei stava dormendo e si scusò per il ritardo nell'aprire la porta.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 51): 6.57 Commenti (7)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10