STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Piccola anteprimaIl favore...mia cognata in astinenzaLa gonnellina di Monica 2L'appuntamento.Vera sorpresal'ascensoreLaura ci pensa su e passa all'azione
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

menage a trois con la mia ragazza e la sorella diciottenne
Scritta da: giobbe85 (5)

ciao a tutti, vi racconto cosa mi è successo circa 2 anni fa. è la prima volta che scrivo una storiella, anche se, essendo reale dovrebbe essere essere molto più facile. Spero vi piaccia il mio racconto.
io ho 28 anni, sono un ragazzo piacente, alto 180 circa, fisico normale, per niente palestrato ma asciutto da classico ragazzo da partitella a calcetto con gli amici di domenica sera.
Sono fidanzato da circa 4 anni con una ragazza di nome Roberta di 26 anni, ragazza castana, occhi verdi, alta 175 circa, fisico asciutto, gambe lunghissime, una seconda normale ma ben fatta di seno e un culo da urlo. La mia ragazza ha una sorella, Sonia, di 20 anni , bella ragazza anche lei, forse anche di più della mia, un po' più bassa, credo 170 circa, mora, occhi scuri, una 3 di seno e anche lei un culo fantastico di quelli a mandolino per intenderci.
Ho conosciuto Sonia dopo qualche mese che stavamo insieme io e Roberta, ma allora aveva solo poco più di 16 anni e onestamente si vedeva che la ragazza cresceva molto ma molto bene tant'è che avevo mezzo liceo che le andava dietro. All'inizio non la guardavo molto, io avevo già 24 anni, lei era una bambina... iniziai a notarla le prime volte in piscina o al mare anche se aveva solo 17 anni ma aveve le forme giuste che diventavano sempre più perfette e grandi. Come succede sempre, dopo qualche anno di fidanzamento si tolgono un po' i freni inibitori e con Roberta mi era capitato di parlare di un eventuale rapporto a 3, non parlando a dire il vero della sorella ma in generale o al massimo di qualche sua amica ma lei ovviamente rifiutava e io facevo finta di non essere del tuo favorevole ma che comunque mi piaceva sapere il suo pensiero a riguardo.
Qualche volta avevo fantasticato dunque su qualche sua amica e una sera capitò che uscimmo io, Roberta e una sua amica di nome Lucia, una tipa alta 165, bionda, occhi azzurri, una prima/seconda di seno ma di quelli brutto che avevano i capezzoli uno a destra e uno a sinistra e un culo abbastanza grande, una classica ampolla inutile neanche per metterci il vino :) insomma, quella sera iniziarono a parlare di cose a 3, Lucia faceva allusione alle mie doti del pacco e alludeva al fatto che Roberta fosse fortunata e che lei avrebbe provato volentieri... io ero abbastanza imbarazzato anche perchè poi avanti a me si baciarano, anche se a timbro e la cosa mi eccitava anche se Lucia alla fine non mi piaceva minimamente... Vabbè una volta accompagnata a casa Lucia, la mia Roberta mi chiese che ne pensassi di lei, della serata e della "proposta indiretta".. io risposti che a me non piaceva lei e comuqnue la situazione era imbarazzante quindi non avrei potuto partecipare a questo menage. Lei, quasi come se fosse sollevata da queste mie parole, mi baciò e facemmo l'amore come per dire: menomale che non vuoi farlo a 3... e io pensavo a 3 si, ma non con Lucia... casomai con tua sorella Sonia :D
passarono i mesi senza nessun riferimento e ritornò l'estate... Allora Sonia era 18enne, già bella formata e a mare aveva i costumi dell'anno precendente, costumi ormai che non le andavano più sul seno, un seno che straripava a destra a sinistra, sopra e sotto...
Credo siano state le giornate più belle ma allo stesso tempo più brutte della mia estate... belle per lo spettacolo delle due sorelle sulla spiaggia e brutte perchè a volte non potevo alzarmi per le erezioni esagerate che avevo.
Eravamo in vacanza per una settimana noi 3, Sonia era venuta con noi come premio per la maturità e a me non pesava affatto la cosa, anzi...
Avevamo preso un appartamento con una camera da letto dove stavamo io e Roberta e c'era un salone con un divano letto dove dormiva Sonia.
Le giornate a mare passavano con la mia eccitazione al massimo, la sera a casa mi scopavo Roberta come uno assetato di carne e lei sembrava non dispiacere...
Al mare giocavo tranquillamente con la sorella, la prendevo in braccio la gettavo in acqua e il 90% delle volte le usciva un capezzolo... ecco perchè lo facevo di continuo... ahaha
un giorno Roberta in appartamento, mi disse di notare bene la sorella, io la guardai e le chiesi: e ora?
R: beh come ti sembra? è cresciuta ormai bene?
Io: si, ha pur 18 anni, la volevi sempre bambina?
R: ma non intedevo questo, fisicamente come la vedi?
Io: una gran bella ragazza, amore, si nota che è tua sorella... (ovviamente non potevo dire: Sonia sta diventando meglio di te)
R: sei il solito ruffiano... ma vabbè dammi la mano (e gliela diedi) tocca questo culetto (di Sonia) e vedi come è bello.
Io ero un po' imbarazzato ma lo toccai e risposi: si amore, in effetti non è male.
R: eh si, dai Sonia mostragli il seno.
Io: dai amore ma lascia stare, non ti preoccupare, non voglio vederlo (ma sotto sotto dicevo, dai spogliati e fammi toccare :p)
Sonia si toglie il reggiseno ed esce fuori un seno perfetto, una terza che faceva invidia a quelle fatte dai chirurghi plastici, bello tondo, proporzionato, un un capezzolo e un'aerola ben proporzionati e giusto al centro.
Io inizio ad averlo duro, poi la mia Roberta mi riprende la mano e l'appoggia sui seni di Sonia...
mamma mia che abbondanza, le mie manoni non riesconoa tenerlo tutto in mano questo seno immenso... un seno che avevo sempre scrutato con la coda degli occhi dei suoi ops al mare, ma non avevo mai avuto il coraggio di toccarlo così bene tenendolo tutto in mano come una pallina antistress...ma antistress un cazzo... il cazzo mi stava esplodendo, era diventato una cosa immensa e dal mio costume stava per uscire...
Roberta se ne accorge e mi fa: amore ti eccita mia sorella eh? noto un birbantello che vorrebbe prendere aria...
e io: beh amore la carne è carne, non posso rimanere indifferente.
Le due sorelle si danno un'occhiata e Roberta mi dice: allora sarà ora di andare in camera e cercare di trovargli una posizione adeguata e dargli maggiore libertà alla tua bestia!
e m prende e mi tira verso la camera dicendo a Sonia: tesoro noi andiamo di la a far un "riposino" se ti vuoi unire...
Io a queste parole non capisco più niente, sento una sudata fredda che scende lungo la schiena, mi do uno schiaffo per capire se sono sveglio o sto sognando e mi accorgo che è tutto reale.
Sonia però spegne il mio entusiasmo dicendo che lei è troppo attiva per far il riposino, alchè io le faccio: qui faremo un riposino "attivo"... l'attività servirà!
lei mi sorride ma non viene con noi.
Roberta ed io entriamo in camera, lei mi sbottona i pantaloni e mi sbatte sul letto..
Inizia a simulare uno strip con i pochi indumenti che ha e me li lancia addosso.
Io li odoro, sento il suo odore ovunque, il mio cazzo pulsa tanto, il sangue non arriva più al cervello ma va solo nelle vene del mio cazzo.
una volta nuda, Roberta, come un'assatanata si fionda sul mio cazzo come se volesse divorarselo. e in effetti inizia a leccarmi la cappella mentre con le mani mi tocca lo scroto...
Man mano lo infila in bocca e inizia a fare su e giù con la bocca. Sento un calore disumano, sento il cazzo che vuole esplodere e penso ancora a quei seni meravigliosi di Sonia che non posso avere.
Prendo Roberta, la stacco dal mio cazzo e la sbatto io sul letto, le apro le gambe e inizio ad affondare la mia bocca in mezzo alle sue gambe.
é tutto un lago, ha la fighetta con un poco di pelo sopra, una specie di triangolo e il clitoride che inizia ad affiorare in superficie..
Lo lecco, lo succhio, la mia lingua va su e giù mentre le mie mani le toccano i capezzoli nudi e turgidi... lei ansima, mi da del porco e io mi eccito ancora di più.
Gioco con le mie dita e gliele infilo in bocca, lei me le lecca e con la sua stessa saliva inumidisco i sui capezzoli mentre la mia lingua affonda nella sua caverna.
Le inizio ad infilare man mano le dita... prima una, poi una seconda, fino ad averne 4 dentro...
A questo punto lei mi dice: scopami porco, voglio inondarti il cazzo!
Beh cosa dovevo fare? prenderla e scoparla, non aspettavo altro :)
la prendo, la metto a cucchiaio, la posizione che le adora (quella sul fianco io dietro di lei) e glielo sbatto tutto dentro.
Mentre la pompo con colpi decisi, le tocco i capezzoli e lei ansima: aaaaaaaaaaaaaah siiiii cosìììì, ancoraaaa siiiii
e da li a poco ha un orgasmo talmente forte che mi espelle il cazzo da dentro la sua fighetta come se fosse una decompressione e me lo inonda del suo umore e si "avventa" con la bocca sul mio cazzo per gustare tutto il suo umore.
Ad un certo punto mi accorgo che si apre la porta, era la sorella Sonia che si avvicina e fa alla sorella: Roby posso unirmi? mi hai fatto eccitare con quell'orgasmo che hai avuto..
Roberta le fa cenno di si e le "offre" il mio cazzo.
Sonia inizia a pomparlo.
a questo punto io non capisco più nulla, cazzo il mio sogno si avvera, farmi le due sorelline insieme!!!
Mentre pompa, le tolgo il pareo, e il costume.
Eh la madonna, penso... HA LA PASSERINA SENZA NEANCHE UN PELO! che gran mignottone pensavo...
e mentre guardo questa cosa mi eccito così tanto che le sborro in bocca senza neanche accorgermene e la inondo letterlmente.
Roberta inizia a baciare la sorella e si "scambiano" lo sperma da bocca a bocca e dividono il loro pasto da brave cagne che sono :p
Sonia, dopo aver bevuto: fa: roby e ora io? voi siete venuti, io niente...
Roberta le risponde: non ti preoccupare, riprendiglielo in bocca o tra le tette e vedi come tra qualche minuto lo ha di nuovo dritto.
Neanche finito di dirlo che senza neanche toccarlo sta tornando duro... e le due troie se la ridacchiano e si danno occhiatine come per dire: che bel porcello che abbiamo...
Sonia viene su di mette e come suggerito dalla sorella se lo mette tra le tette e ogni volta che si scapocchia mi da una leccatina al glande...
Io nel frattempo inizio a baciare la mia ragazza che si rieccita anche lei...
A questo punto sbatto sonia sul letto e mi guardo Roberta, quasi per chiederle il permesso di leccarla, lei mi fa un cenno di si e io mi fiondo anche sulla sua fighetta tutta depilata.
mmm che bella fighettina la lecco e con lo sguardo guardo che le due sorelline iniziano a lesbicare tra loro con dei baci con anessa lingua... e addirittura roberta strofina un suo capezzolo su quello di sonia...
non capisco più niente, veramente sta succedendo a me pensavo...
e allora prendo sonia e la metto a pecora.
mi metto in posizione e appena infilo la punta del mio pene mi accorgo che è stretta, forse avrà preso pochi cazzi? eppure pompava da donna matura... Fatto sta che infilandolo tutto mi piace molto la sensazione di "stretto".
Sonia urla: mamma che cazzo enorme che hai, non ne ho mai sentito uno così grande eppure ne ho provati!
ecco la risposta, non era le stretta ma io "grosso".
queste parole mi riempiono di orgoglio e inizio a stantuffarla, mani sul bacino per bloccarla e il mio bacino che la sbatte come un martello penumatico...
La cagna non capisce nulla e urla mentre la sorellona le lecca i capezzoli...
A quella visione, prendo roberta e la posiziono affiando alla sorella sempre a pecora e inizio a fare due colpi ad una e due colpi all'altra...
mamma che spettacolo, avevo questi due bei corpi li, uno vicino all'altro, ad ogni mio colpo i loro seni sballottonavo su e giù e avevo quei due culetti li fantastici... ecco culetti, ovviamente mi iniziò a fantasticare qualcosa nel cervello... ora me li scopo questi culettini...
e inizio a dire: mmm cosa abbiamo qua...
e Roberta capisce l'andazzo e dice: no ti prego no, il culo no.
Dovete sapere che Roberta solo una volta mi aveva dato il culo dopo mie continue insistenze.
Lei aveva sempre avuto paura, ma forse per amore o forse per la mia insistenza o per un misto di entrambe le cose, una volta me lo aveva dato ma date le mie dimensioni (dimatro molto grande, ma una lunghezza normalissima di 19cm) aveva provato un gran dolore misto a qualche spruzzo di piacere.
Sonia disse che era vergine nel culetto e ovviamente questa cosa mi eccitava sempre di più...
inizia a leccare ad entrambe il buchetto del culo e ad usare per umidirlo il loro liquido che bagnava le loro fighette.
Man mano che bagnavo infilavo un dito alla volta finchè in entrambe ebbi 4 dita dentro.
Con Roberta fu più facile visto che non era più vergine ma con Sonia fu difficile ma non mi importava, avevo uno scopo :p
una volta aperto il culo di Roberta, le avvicinai il cazzo e con un colpo secco glielo infilai... urlo... ma questa volta era piacere misto al dolore, non solo dolore e dopo averla sbattuta un paio di volte si lasciò andare ad un secondo orgasmo della giornata..
Vista questa situazione Sonia si tranquillizzò e ora era pronta ad avermi dentro....
mi avvinai anche al suo bucino con il mio cazzo e riuscii a far entrare solo la capocchia...
pensai: ed ora?
tirai il suo busto verso di me, le strinsi i seni e la baciai arduamente...
forse il grado di eccitazione, o forse si lasciò andare di più, ma fatto sta che mi ritrovai il cazzo interamente nel suo culetto...
mmm
le sbattevo tutto il mio cazzo dentro mentre le mie palle sbattevano sulla sua figa e me le sentivo bagnate...
lei ansimava, le piaceva un casino però ad un certo punto mi interruppe e mi disse: ora basta, voglio venire alla vecchia maniera, mi prese, mi tirò sul letto e mi fece distendere e si mise su di me...
che visione celestiale, in suo corpo era perfettamente unito al mio, era tutta sudata, aveva i seni bagnati di sudore e che saltavano al ritmo della sua cavalca, ci volle poco che anche lei ebbe un orgasmo da rimanere quasi senza voce!
Le due troie si distesero l'una accanto all'altra esauste ma io ero ancora in tiro... mi avvicina a loro e feci: che vogliamo fa?
loro, quasi, come costrette, si avvicinaro e iniziarano insieme a spomparmi il cazzo...
lo leccavano molto bene insieme e a volte le loro lingue si incrociavano e la cosa era molto più eccitante.
Stavo quasi per venire ma ebbi un'idea...
Le fermai, presi Sonia, la rimisi a pecora e le dissi: ora ti sborro nel culo!
Cazzo avevo appena sverginato un altro culetto, facciamoci il regalino...
Inizia di nuovo a scoparle il culo, colpi sempre secchi e decisi
aahhh siii
sembrava anche lei godere di nuovo e nel giro di poco le sborrai dentro...
Forse dovuto al calore del mio sperma, anche lei ebbe un orgasmo...
Una volta uscito dal sul culo, entrambe si fiondarono a leccarmi l'ultimo sperma rimasto sul cazzo e Roberta prese anche tutto lo sperma che colava dal culo della sorella in bocca e sempre come prima, si baciarano e si scambiavano lo sperma di bocca in bocca fino ad ingoiarlo tutto.
Beh che dire dire di quel "riposino"... Semplice, un'esperienza fantastica finita con un 2-2...cioè 2 sborrate io e 2 venute loro....
da allora ogni tanto scopiamo a 3, Sonia ha ragazza saltuari ma dice sempre che nessuno la soddisfa come me e il suo culetto per ora, è mio, soltanto mio :D


Spero vi sia piaciuta la mia esperienza. Mi sa che stasera dico alla mia ragazza di venire con sua sorella, questo ricordo di quel giorno va rivisto e rivissuto ;)

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 80): 7.31 Commenti (4)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10