STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
addio al celibato e la moglie del collegaUna spiaggia indimenticabileCarola, vergine a 27 anni.sorelle gemelleil camerierePRIMA ESPERIENZA ESPERIENZA LESBO AI LIMITI DELL'HARDCORE CON UNA VERA DEA DEL SESSOFantasie tra donne IILA DONNA DEL MISTERO
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

mia moglie cagna
salve sono un uomo di 30 sono proprietario di un azienda che rende bene e posso permettermi di passare qualche sfizio mia moglie 30 anni pure lei alta magra capelli color miele una 4 di seno culo sodo insomma un bel bocconcino il venerdì sera vado a giocare a poker con amici di comitiva alternando le case e le nostre rispettive mogli avvolte escono insieme quasi sempre quel venerdì mia moglie mi disse che sarebbe rimasta a casa io uscì e quando tornai mi accorsi che c erano ancora le tracce dei pneumatici che entravano nel mio garage allora ho controllato il motore della sua macchina ed era ancora caldo quindi sali in casa e trovai lei a letto che dormiva ovviameve era una finta l indomani le chiesi se fosse uscita lei mi disse di no a quel punto mi vennero molti dubbi dove era andata cmq tutto tranquillo il venerdì successivo si ripete la stessa cosa lei rimane a casa io decido di seguirla aspetto 15 minuti nascosto ed ecco che la sua auto parte la seguo mentre si dirige verso la nostra casa a mare scende e vedo che e vestita con una mini nera tacco da 12 calze nere e cammicia bianca aspetto paziente e dopo poco arrivarono altre 2 auto 6 uomini in tutto non ci volle molto a fare 2+2 decisi di andare fino in fondo entrai nel viale scavalcai la ringhiera e vidi che la luce della stanza da letto era accesa la troia non aveva perso tempo spiando dal balcone la vidi in ginocchio completamete nuda mentre lavorava di bocca alternandosi con i 6 che la toccavano leccavano le infilavano dita nel culm mentre lei continuava a succhiare i lori cazzi intanto cominciarono a impalarla dicendo troia succhia ora ti spacchiamo il culm dopo un ora di sesso si fece innondare di sborra la ingoiava con piacere cosa che a con me non voleva fare tornai in macchina diedi il tempo a lei di tornare e dopo 10 minuti rientrai anche io tutto normale lei a letto che dormiva l indomani chiesi se fosse uscita solita risposta disse di no a quel no parti uno schiaffo che la fece andare a terra gli misi un piede sul viso dicendo che era una troia gli dissi di aver visto tutto lei cominciò a piangere intanto la obligai a farmi un pompino le feci ingoiare tutto dopo le tolsi le carte di credito macchina chiavi di casa le dissi che non sarebbe più uscita senza di me e che in casa in mia presenza doveva stare nuda si doveva rivolgermi a me dandomi di lei quando rientravo doveva leccare il mio cazzo finché me avevo voglia ogni tanto la obligo a mettersi un cazzo finto nell culm o nella figa e a camminare nuda con quel cazzo morale della storia lei e contenta di essere trattata così come una nullità ed io contento di farlo

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 37): 5.38 Commenti (28)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10